Zeppole della nonna

Zeppole, ciambelle o donuts ….ci sono riuscita, dopo anni di tentativi ho estorto a mia madre la ricetta delle sue famosissime zeppole.
In famiglia sono ormai una leggenda, ogni volta che le si chiede la ricetta ne da una versione diversa… questa volta sarà quella giusta? andiamo a scoprirlo!

Ingredienti:

  • 500 gr farina 00
  • 500 gr farina manitoba
  • 50 gr di lievito di birra
  • 400 gr di patate lessate
  • 200 gr di burro sciolto
  • 5 uova
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 l di latte tiepido
  • 1 buccia d’arancia grattugiata
  • 1 l d’olio di semi di girasole per friggere.
  •  zucchero semolato e cannella per farcire

Procedimento:
Prendete una ciotola bella capiente, impasteremo direttamente del contenitore.
Versate le farine setacciate.
Sciogliete il lievito in un mezzo bicchiere di latte tiepido e aggiungetelo alla farina.
All’inizio aiutatevi con un cucchiaio di legno, poi andremo ad impastare con le mani.
Una alla volta incorporate le uova. Fate bene assorbire prima di aggiungere un’altra.
Continuiamo aggiungendo il burro sciolto, ma non caldo, e il latte, il sale, la buccia d’arancia grattugiata e infine incorporate le patate lessate e schiacciate con il latte, non devono essere calde, quindi preparatele in anticipo.
Ora dovete impastare bene il composto con le mani.  Energicamente, il movimento che dovete fare è simile a quello che fate con la forchetta per sbattere le uova.  Il risultato è un impasto non troppo solido, simile alla focaccia.
Infine trovate un posto caldo della casa, come per la pizza, va bene il forno magari con la lucina accesa e lasciate lievitare almeno 2 ore. L’impasto deve almeno raddoppiare.

impastare_gusciduovo_lc
Photo Pixabay

Finita la lievitazione, stendete il vostro impasto sul tavolo di legno e andate a dividerlo in palline piccole. La dimensione è un po’ a vostro gusto. Se volete zeppole grandi vanno bene anche da 80 gr, io preferisco farne tante e piccole.
Le palline vanno ora lavorate per ricavarne piccoli filoncini, come abbiamo fatto per i cavatelli, con i quali andrete a formare tanti piccoli cerchi. Preparatevi prima tutte le zeppole, ricordate di infarinare bene il tavolo. Quando avrete terminato,  mettete una padella molto capiente con abbondante olio a riscaldare. Nel frattempo le zeppole continueranno la loro Lievitazione. Quando l’olio sarà pronto, fate la prova stecchino, iniziate a friggere, lo so…la puzza di fritto non è il massimo ma è un piccolo sacrificio [troverai utile questo articolo]
Preparate un vassoio con  carta assorbente,  le zeppole vanno cotte giusto due minuti. Uno per lato. Non mettetene troppe insieme, date loro il giusto spazio. Vedrete che addirittura si gireranno da sole.

Terminata la frittura è il momento di farcirle. In un pitto fate una miscela di zucchero e cannella, se non amate la cannella usate la vaniglia, ma anche solo zucchero andrà benissimo. Una ad una passatele nello zucchero e andate a disporle su un vassoio.
Ci siamo… dopo tanto lavoro… assaggiate la vostra zeppola ancora calda

Ricordo che…
la zeppola o ciambella, se preferite donut all’americana, é un dolce fritto molto gustoso e un po’ calorico, come tutti i fritti, e per questo vi consiglio di fare delle zeppole piccoline così potrete gustarle senza sentirvi troppo in colpa.
Questa versione è tipica della tradizione campana. Dolce che viene preparato a Carnevale e a marzo per festeggiare san Giuseppe e la festa dei papà.

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...