Risotto allo Zafferano

Noi italiani siamo famosi in tutto il mondo per la cucina. Ci invidiano la pizza, la pasta e…. il risotto.
Un primo piatto diffuso soprattutto al nord ma molto apprezzato in tutte le regioni grazie alla sua versatilità. Ne esistono  numerose versioni: ai porcini, alla milanese, ai frutti di mare, alle fragole e champagne…. in effetti si può fare un risotto con qualsiasi cosa vi venga in mente…  sì, un po’ come per la pasta.
La sua caratteristica principale è il mantenimento dell’amido, durante la cottura i chicchi legano tra loro quasi a formare una crema.
Esistono numerose qualità di riso, alcune particolarmente adatte al risotto (Arborio, Baldo, Carnaroli, Maratelli, Rosa Marchetti, Sant’Andrea, Vialone nano).
Al di là degli ingredienti, che variano di ricetta in ricetta e di città in città, la procedura resta la stessa.
Tostatura del riso in padella ampia con burro o olio. Una cottura a fuoco basso che deve essere costantemente seguita, aggiungendo il brodo (o succo) poco alla volta.
Qui vi propongo la versione che faccio più spesso:
Risotto allo Zafferano

risottozafferano_gusciduovo_lc1

Ingredienti:

  • 200 gr di riso Arborio
  • 1 cipolla
  • 40 gr di burro
  • zafferano in polvere
  • sale qb
  • pepe qb
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • olio EVO
  • 50 gr di Parmigiano Reggiano

risotto_preparazione_gusciduovo_lc

Procedimento:
Per questa ricetta vi occorre del brodo vegetale, potete preparalo anche il giorno prima, aggiungete il sale al brodo.
Tagliate finemente una cipolla, rosolatela in un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e burro, poi unite il riso, fatelo tostare due minuti e aggiungete il vino bianco, alzate la fiamma e fatelo sfumare.
Ora cuocete il riso a fuoco basso, aggiungendo il brodo, un mestolo alla volta, man mano che viene assorbito. Mescolate con un cucchiaio di legno.
A metà cottura aggiungete lo zafferano, vi consiglio di scioglierlo in po’ d’acqua calda, aggiustate di sale e pepe.  A fine cottura, fuoco spento, mantecate con il burro e con abbondante parmigiano grattugiato.

risotto_preparazione_gusciduovo_2

Ricordo che…
il risotto è uno di quei piatti da realizzare al momento. Non potete servire un risotto freddo o riscaldato.
Il risotto allo zafferano è un piatto che mette subito allegria, non solo per il suo bellissimo colore giallo intenso, ma anche perché lo zafferano è un antidepressivo naturale. Una spezia utilizzata non solo in cucina, dalle incredibili proprietà curative.  Protegge il sistema nervoso, aiuta a combattere la  sindrome premestruale, fa bene agli occhi, aiuta le vie respiratorie e tanto altro ancora [per saperne di più]

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Un impiattamento stupendo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...