La Crema Fritta

Antipasto, contorno o dessert, quante cose può essere un cubetto di Crema Fritta!
Presente in diverse regioni d’Italia, nella tradizione bolognese o marchigiana la troviamo servita insieme al fritto misto. Mentre mangi un’oliva ascolana, una carotina e una mozzarellina, ti capita di addentare un pezzo di crema dolce. All’inizio è un po’ strano, se non te lo aspetti, ma vi assicuro che è un mix buonissimo.
A Venezia invece, città simbolo del Carnevale, viene servita proprio in questo periodo, come dessert. A fine pasto, spolverata di zucchero a velo, accompagnata da un bicchiere di cognac.
Ma cos’è la crema fritta? La crema fritta è una Crema Pasticcera, fatta solidificare in frigo, impanata e fritta.

Ingredienti:
1 lt di 
Crema Pasticcera

Impanatura

  • Pangrattato q.b.
  • 3 Uova 
  • Olio di semi di girasole
Crema_fritta_gusciduovo
Photo Pixabay

Procedimento:
Preparate in anticipo la Crema Pasticcera seguendo la ricetta classica.
Fatela raffreddare e solidificare, conservatela in frigo.
Preparate una padella con olio di semi di girasole. Una volta solidificata, la crema può essere facilmente tagliata in piccoli cubetti di circa 2 cm.
Passate i cubetti prima nell’uovo poi nel pangrattato, classica impanatura. Olio caldo e iniziate a friggere. Mettete i cubetti ottenuti prima su carta paglia, per eliminare l’eccesso d’olio e poi disponeteli su un vassoio.
Ora sta a voi se gustarli come aperitivo, dessert o fritto misto.

Ricordo che:
oltre che estremamente deliziosa, la Crema Fritta è un ottimo piatto anti spreco!
Se vi è avanzata della Crema Pasticcera in frigo potete preparare i cubetti, impanarli e congelarli senza friggere. Quando vi occorreranno saranno già pronti per essere cotti e serviti.

 

 

Annunci

4 Comments Add yours

  1. Buonissima. Ricordo che ce la proponevano con la frittura mista. Io la devo preparare apposta, quando mai avanza della crema?

    Liked by 1 persona

  2. Gusciduovo ha detto:

    😀 e hai perfettamente ragione… anzi la crema non basta mai! Io ho imparato a mangiarla col fritto misto nelle Marche. Servita spesso con le deliziose olive ascolane

    Mi piace

  3. Adatta alla giornata contro lo spreco dell’altro giorno!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...