Involtini di Verza e Cuscus

Inventa la cena!
Apro il frigo e inizio a tirar fuori un po’ di carote, del sedano, ho anche delle olive nere e del porro … e poi ci sono queste bellissime foglie di verza…. grandi come fettine: sembrano fettine! Mi è venuta un’idea.
Sperimento una ricetta, provo a fare degli involtini vegetariani e secondo me un ripieno di Cuscus ci sta proprio bene!
Esperimento riuscito: per cena Involtini di Verza e Cuscus.

Ingredienti x 2:

  • 4 foglie grandi di verza
  • 2 carote
  • 5,6 olive nere
  • un pezzetto di porro
  • 2 bicchieri di Cuscus
  • 250 ml di brodo vegetale
  • sale qb
  • pepe qb
  • parmigiano grattugiato
  • prezzemolo
  • spezie per Cuscus (curry)
  • olio EVO

Procedimento:
Iniziate facendo sbollentare le foglie di verza. Acqua abbondante, ad ebollizione, calare le foglie, due minuti e scolarle e metterle in acqua fredda così da mantenere intatto il verde.
Fate un trito di porro, carota, olive. Fate soffriggere in una padellina. Mettete il Cuscus in un contenitore alto e con coperchio, versate sul Cuscus il brodo caldo, che vada a coprire tutti i grani. All’interno del brodo avete già aggiunto le spezie. Coprite e lasciate riposare per 7,8 minuti. Il Cuscus si deve reidratare, assorbirà tutto il brodo. Sgranate ora il Cuscus con una forchetta e mescolatelo con il soffritto, aggiungete pepe e parmigiano.
Prendete le Foglie di verza e riempitele con una cucchiaiata abbondante di Cuscus e chiudetele a mo’ di involtino. Potete aiutarvi con degli stecchini.
Disponeteli su di una teglia con carta forno. Un filo d’olio, sale, pepe e ancora parmigiano. Forno caldo a 180° per 15 minuti.
Un piatto di fantasia dal risultato sorprendente.
Ottimi involtini per cena o come antipasto.

JpegJpegJpeg

Ricordo che…
in cucina bisogna avere fantasia e voglia di sperimentare.
A volte gli esperimenti riescono …. e ne esce un ottimo piatto da preparare quando hai amici vegetariani a cena!
Couscous o Cuscus? pare sia corretto scrivere Cuscus o Cuscussù, Couscous in francese […comunque ci siamo capiti].
Piccoli granelli di semola cotti a vapore tipici del Nord Africa e della Sicilia.

 

 

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. clibi ha detto:

    Un piatto favoloso che fa parte della tradizione della cucina regionale italiana, ma con un tocco in più il cous cous 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Gusciduovo ha detto:

    perché anche in cucina la diversità e l’unione di sapori e culture è una ricchezza! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...