Torta Diplomatica

La Torta Diplomatica, e la sua versione monoporzione, la Zuppetta, è uno dei miei dolci preferiti.
Una lavorazione un po’ lunga, poiché racchiude tre ricette, che potete preparare con un giorno d’anticipo e poi andare a comporre costruendo strati di morbidissimo pan di Spagna alternati da friabile sfoglia, tutto unito da una golosissima crema diplomatica.

Ingredienti:

 Bagna per il pan di Spagna:

  • 200 ml di acqua
  • 100 gr di zucchero
  • 20 ml di rum

Procedimento:
Per realizzare questo dolce dobbiamo realizzare ben tre ricette, quattro se decidete di fare in casa anche la Pasta Sfoglia. Quindi iniziamo a lavorare.
Prepariamo il Pan di Spagna utilizzando la classica ricetta [ → ], cuociamolo in una tortiera rettangolare.  Senza cimentarci nella preparazione della Pasta Sfoglia, compriamola in pasticceria già pronta, oppure da cuocere, scegliamo quella rettangolare. La Pasta Sfoglia va cosparsa di zucchero semolato e a cotta a forno moderato.
Prepariamo la Crema Diplomatica, unendo la Crema Pasticcera e la Crema Chantilly seguite la ricetta [ → ].
Il Pan di Spagna fatto raffreddare va tagliato della stessa dimensione della sfoglia. Preparate la bagna facendo sciogliere in un pentolino acqua e zucchero a fuoco basso. Quando sarà intiepidito unite il rum.  Utilizziamo questo sciroppo per bagnare il Pan di Spagna.

Ora che abbiamo tutti gli ingredienti pronti procediamo con la costruzione del dolce.
Prendiamo il primo quadrato di Pasta Sfoglia, posizioniamolo su un vassoio,  spalmiamo un primo strato di Crema Diplomatica in modo uniforme, deve avere uno spessore di circa un cm. Disponiamo le nostre amarene e qualche cucchiaio di succo.  Adagiamo ora lo strato di Pan di Spagna, che deve avere uno spessore di circa2/3 cm. Continuiamo con un altro strato di crema e  amarene e chiudiamo con un ultimo strato di sfoglia.
Pareggiate con delicatezza eventuali irregolarità utilizzando un coltello affilato.
Mettete in frigo e prima di servirla spolverare di zucchero a velo. Se volete realizzare delle monoporzioni, la classica zuppetta da pasticceria, tagliate la torta in quadrati di circa 6 cm, zucchero a velo, e disponetele in cartine.

 

Ricordo che…
Una torta golosissima che ha antiche origini. La prima ricetta risale al 1400. Fu il dono di un diplomatico del Ducato di Parma per Francesco Sforza, Duca di Milano.
Oggi la troviamo in tutte le pasticcerie d’Italia, sia come torta che come mignon nei vassoi assortiti.

Annunci

5 Comments Add yours

  1. vitaincasa ha detto:

    Mi piacciono moltissimo i diplomatici-pasticcini! Quindi devo provare assolutamente la torta… 🙂

    Mi piace

  2. Gusciduovo ha detto:

    Sì, anch’io li adoro. Mi piace il contrasto tra il morbido pan di spagna e la croccante sfoglia. Torta o pasticcini, stesso procedimento.

    Liked by 1 persona

  3. mrspaltrow ha detto:

    il mio dolce preferito! Che goduria!poi con le scagliette di fondente è ancora meglio!!:-)

    Liked by 2 people

  4. Gusciduovo ha detto:

    si… hai ragione! la prossima volta le aggiungo 😉

    Mi piace

  5. La torta preferita di mia nonna! La preparava spesso, perdeva davvero un sacco di tempo a preparare tutto, però il finale ne valeva proprio la pena 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...