La Pastiera Napoletana

Ci siamo, pochi giorni e Pasqua è già arrivata.
Che passiate queste feste in famiglia o con gli amici, che sia bel tempo o piova, una certezza c’è: sulle tavole di ogni italiano ci sarà almeno una fetta di questo spettacolare dolce tradizionale.

pastiera_fetta_gusciduovo

Un’esplosione di sapore, profumo e colore. Una lunga preparazione, una lenta cottura per un risultato unico.

La pastiera napoletana è il dolce  tipico del periodo pasquale, uno dei capisaldi della cucina napoletana, tanto da aver ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale campano.

Data la sua complessità e lunga preparazione non tutti si cimentano a prepararla in casa, per questo tante le prenotazioni che arrivano nel periodo pasquale alle migliori pasticcerie partenopee.
Ma le prenotazioni possono arrivano anche nelle case comuni… e per questo madri, zie e nonne uniscono le forze per un lavoro di gruppo che fa invidia alle migliori catene di montaggio.
C’è chi è addetta alla frolla, chi alla cottura del grano, chi al forno… io dopo lunga selezione, sono stata accettata dal team del coworking.
Lo scorso anno sono passata dalla decorazione al ripieno.
Vedremo se quest’anno mi sarà concessa una promozione. Non sono ammessi errori, alla prima sbavatura vai fuori! Una vita difficile ragazzi….

Ingredienti:
Per la pasta frolla

  • 300 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 150 gr di burro

Per il grano

  • 150 gr di grano bagnato
  • 200 ml di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Vaniglia

Per il ripieno

  • 170 gr di ricotta mucca/pecora
  • 120 g di zucchero
  • 2 uova
  • 50 gr di canditi (cedro, arancia)
  • 1 fialetta di essenza di fiori d’arancio
  • 1 pizzico di cannella

Procedimento:

Cuocete il grano bagnato con il latte con il burro, lo zucchero, la vaniglia per 4 ore… ed è per questo che vi consiglio di comprare il grano già cotto, ugualmente buono e si velocizza un po’ la ricetta che resta comunque complessa sia per i tempi che per i passaggi.

Prendete il grano già cotto, mettetelo in una pentola dai bordi alti con latte, burro, vaniglia e zucchero. Cuocere per 25/30 minuti, fino ad ottenere una crema densa.

Prepariamo la pasta frolla con farina, burro zucchero e tuorli, seguiamo il procedimento classico della preparazione della pasta frolla, disponiamo la farina a fontana sul tavolo di legno, al centro le uova, lo zucchero e il burro. Formiamo un panetto, che lasceremo riposare per circa un’ora.

Lavorare la ricotta con lo zucchero, utilizzando una frusta,  per circa dieci minuti, aggiungete i tuorli uno alla volta, il grano e qualche goccia di fiori d’arancio. Unire la cannella, i canditi tagliati a dadini.
Assaggiate e se lo ritenete opportuno aggiungete ancora aroma ai  fiori d’arancio. Montare a neve gli albumi e unirli al composto utilizzando una spatola, procedendo dal basso verso l’alto.

Recuperate la pasta frolla che avete messo a riposare in frigo e stendetela su un foglio di carta forno. Tenetene ¼ da parte per creare la copertura.

Imburrate e infarinate una teglia (28/30 cm), teglia da crostata. Stendete l’impasto anche sui bordi.

Bucherellate con una forchetta la frolla. Prendete il ripieno e versatelo nella sfoglia.

Con l’impasto che avete tenuto da parte create delle strisce con la rotellina, come fareste per una crostata, e disponetele a copertura, a mo’ di griglia.

Forno preriscaldato, temperatura moderata per circa un’ora. Occorre una lunga cottura per far cuocere perfettamente l’interno.

Lasciate raffreddare e spolverate con  zucchero a velo.

La pastiera può essere conservata anche per una settimana.

Ricordo che…

Chi ha la fortuna di avere il forno a legno in casa è bene utilizzarlo per la cottura di questo dolce. Avrete delle pastiere da fare invidia ai migliori maestri pasticceri.
Una precisazione, la ricetta tradizionale prevede l’utilizzo dello strutto, ma noi preferiamo utilizzare il burro.
Esiste una variante alla ricetta tradizionale, che è poi quella che preferisco, la Pastiera alla Crema, che dire … Buona Pasqua!

Annunci

3 Comments Add yours

  1. giovanna ha detto:

    Che bontà!! qui dalle mie parti regna sovrana la cassata.

    Liked by 1 persona

  2. Gusciduovo ha detto:

    ehhhh Giovanna sei messa bene anche tu! propongo un gemellaggio!!! 😀 😀 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...