Paccheri, Pomodorini Caramellati e Basilico

Storia di un amore… L’incontro dei Paccheri con il pomodoro.

pacchericiliegino_1_gusciduovo.jpg

Un tempo veniva considerata la pasta dei poveri, perché grazie al suo formato grande bastavano pochi maccheroni per riempire un piatto. Pasta che fa parte della storia della tradizione culinaria partenopea, ha dato vita a infinite ricette succulente.
In dialetto “Pacchero” significa “schiaffo” e perciò vengono chiamati anche Schiaffoni. L’abbinamento per eccellenza vuole il Pacchero con il sugo di pomodoro.

pacchericiliegino_28_gusciduovo.jpg

Il pomodoro arrivò dall’America solo nel XVII secolo e quando approdò a Napoli fu una vera rivoluzione in cucina.
Il pomodoro si rivelò un ingrediente fantastico che cambiò totalmente e per sempre il modo di condire la pasta.
Il pomodoro riuscì ad esaltare il sapore della semola di grano duro come nessun altro condimento aveva fatto fino ad allora.
L’incontro dei Paccheri con il pomodoro, fu amore a prima vista. La loro forma e la superficie rugosa si rivelarono perfetti per trattenere il sugo di pomodoro. [per saperne di più]

Rosso… il colore della passione, della forza, della vitalità, della sicurezza e del potere.
Lo sapevate che mangiare rosso contribuisce a ritrovare fiducia in se stessi, ad allontanare la malinconia e la depressione?

Cromoterapia
Rosso in senso generale, simboleggia energia che può essere positiva o negativa. E’ il colore della passione, della forza, della vitalità, del sesso, della sicurezza e del successo. Mangiare rosso contribuisce a ritrovare fiducia in sé stessi, ad allontanare la malinconia e la depressione. I cibi di colore rosso vivace andrebbero consumati nella prima parte della giornata: pomodori, fragole, ravanelli; da mezzogiorno a mezzanotte invece, il rosso si affievolisce, si spegne e dunque i cibi da prediligere sono: barbabietole rosse, uva rossa, legumi, prugne. [per saperne di più]

Oggi tra storia e benessere portiamo in tavola un primo piatto semplice, gustoso e terapeutico. Oggi Paccheri con Pomodorini Caramellati e Basilico. Cosa c’è di più Italiano?

pacchericiliegino_2_gusciduovo.jpg

Ingredienti 4x :

  • 350 g di Paccheri di Gragnano
  • 200 g di pomodorini freschi
  • 400 g di pomodorini Cirio
  • 2 spicchi d’aglio
  • ½ cipolla
  • 1 rametto di basilico fresco
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento
Lavare e asciuga i pomodorini e il basilico.
Prendiamo una padella capiente e mettiamo, in un fondo d’olio evo, uno spicchio d’aglio e la cipolla a rosolare. Aggiungere i pomodorini Cirio e delle foglioline di basilico, regolare di sale e aggiungere una macinata abbondante di pepe.
Lasciare cuocere il sugo a fiamma bassa per pochissimo, 10/15 minuti. In pratica il tempo per l’ebollizione dell’acqua e la cottura della pasta. Prendiamo una padella antiaderente mettiamo lo spicchio d’aglio e l’olio extravergine di oliva. Aggiungiamo i pomodori freschi tagliati a metà, due cucchiai di zucchero di canna, sale e pepe macinato. Mescolando con un cucchiaio di legno lasciamo caramellare i pomodorini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In abbondante acqua  salata cuociamo i nostri Paccheri di Gragnano, cottura al dente per circa 8/10 minuti (tempo indicato sulla confezione).

Aggiungiamo metà dei nostri pomodorini caramellati al sugo. L’altra parte andrà a completare il piatto al momento di servire.

Scolare i Paccheri, versarli nella padella con i pomodorini, aggiungiamo basilico fresco. Condire con un filo d’olio e una macinata di pepe. Saltare la pasta con il sugo per qualche istante a fuoco vivo.

Servire i Paccheri in un piatto da portata, aggiungere i pomodorini caramellati, fogliolina di basilico fresco e buon appetito.  Se chiudete gli occhi riuscite anche a sentire il sole e il mare della costiera….

 Paccheri … “con la pummarola ‘ncoppa”: Niente di più gustoso della semplicità!

Ricordo che…
Lo zucchero oltre a dare una deliziosa caramellatura ai pomodorini elimina l’acidità naturale del pomodoro rendendo il sugo più omogeneo e armonioso nei sapori. Aggiungete sempre n cucchiaino di zucchero in cottura in tutti i sughi.

Mangiate pomodoro almeno tre volte a settimana !
Cento grammi di pomodoro, tre volte alla settimana, rappresentano la dose minima perché il licopene possa esercitare la sua funzione preventiva. Il licopene è un antiossidante naturale in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento. L’organismo umano non è in grado di sintetizzare il licopene e l’unico modo di assumerlo è tramite l’alimentazione. Alcune ricerche hanno dimostrato che il modo migliore per far assumere il licopene all’organismo è cuocendo il pomodoro e trasformandolo in sugo o salsa. [per saperne di più]

collaboration:

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. vitaincasa ha detto:

    Che ricettina interessante! Da provare!

    Liked by 1 persona

  2. Gusciduovo ha detto:

    Grazie :* facile e gustosa… deliziosi i pomodorini caramellati!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...