Pizzette Margherita

 

No Pizzetta No Party!

pizzette_pomodoro_13_gusciduovo.jpg

Quando su di un tavolo da buffet ci sono le pizzette non c’è scampo per nessuno.
Small, medium e large… tutti si tuffano a prenderne una, e poi un’altra e un’altra ancora.
Come le ciliegie… una pizzetta tira l’altra.

pizzette_pomodoro_29_gusciduovo.jpg

Piacciono a tutti, sono ottime sia calde appena sfornate che fredde, economiche, sostanziose e golose. Il finger food italiano per eccellenza!

Per realizzare soffici e gustose pizzette margherita, non ci sono grandi segreti, come sempre fondamentale è la qualità degli ingredienti e una lunga lievitazione.
Quindi procuratevi un’ottima farina di grano tenero 00 e 0, mozzarella ma meglio la scamorza poiché non rilascia acqua in cottura, preferibilmente di bufala, basilico fresco, passata di pomodoro,  io ho scelto la Verace Cirio, e una lievitazione di almeno 4 ore, utilizzando poco lievito.

pizzette_pomodoro_9_gusciduovo.jpg

Ingredienti per circa 60 pz:

  • 500 gr di farina 00
  • 500 gr di farina 0
  • 25 gr di lievito di birra fresco o 7 gr in polvere
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 500 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di sale
  • Passata di pomodoro Verace Cirio  750 ml
  • Scamorza di bufala

Procedimento

Iniziamo subito a preparare l’impasto.
Come per la ricetta classica della pizza [rivedi la ricetta] iniziamo dal lievito, che sia fresco o in polvere, lo sciogliamo in un bicchiere di acqua tiepida, aggiungendo i due cucchiaini di zucchero per attivare la lievitazione.
Versiamo nella ciotola della planetaria le farine setacciate, o sul tavolo di legno se procedete con l’impasto a mano. Mescoliamo, aggiungiamo l’olio e metà dell’acqua che deve essere tiepida. Impastare per circa 10 minuti e quando l’impasto inizia a compattarsi, sciogliere il sale in mezzo bicchiere d’acqua e unirlo al panetto. Continuare ad impastare per altri 15/20 minuti fino a formate un composto omogeneo. Inizia la prima lievitazione. Mettiamo il panetto ottenuto  a lievitare coperto con la pellicola e poi avvolto in una coperta, o comunque un panno caldo, in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, per tre ore, deve almeno raddoppiare il suo volume iniziale.

pizzette_pomodoro_3_gusciduovo.jpg

Passato questo tempo, dividete il panetto di pizza in piccole palline da 50 gr l’una. Pesatele. Disponetele su di una teglia foderata di carta forno e fate lievitare per un’altra ora coperte con un canovaccio.

Tagliate la scamorza a pezzettoni. Condite la passata di pomodoro Verace Cirio con un po’ di olio, sale e foglioline di basilico.

Perché per le pizzette margherita scegliamo la passata e no i pelati?
La scelta del pomodoro per la pizza è importante. La pizza tonta da 350/400 gr, o comunque la teglia,  ha una cottura diversa dalle pizzette. Il pomodoro pelato,che in ogni caso va passato,  ha il tempo di cuocersi e asciugarsi.
Per le pizzette invece la cottura è più rapida e preferisco usare la passata che ha una consistenza di base più compatta. Perfetta La Verace Cirio, la passata della tradizione, cremosa e omogenea che si adatta a ogni ricetta. Ottima la sua  consistenza vellutata e il suo sapore naturalmente dolce.
Vi consiglio la versione in pet, il gusto è quello di sempre ma la confezione è più pratica, leggera e soprattutto riciclabile!

pizzette_pomodoro_11_gusciduovo.jpg

Prendete le palline e iniziate a stenderle una per una.  Prima con le dita, poi con un mattarello.

Disponete le pizzette su di una teglia. Potete o ungerla con l’olio oppure foderarla di carta forno. Versate su ogni pizzetta un cucchiaino pieno di passata di pomodoro Verace Cirio e infornate.

pizzette_pomodoro_1_gusciduovo.jpg
Lasciate cuocere per 10 minuti, sfornate, aggiungete la scamorza e un filo d’olio e continuate la cottura per atri 5 minuti. Vi consiglio di aggiungere la scamorza, o mozzarella, a metà cottura per evitare che il formaggio si cuocia eccessivamente diventando secco e gommoso.
Cuocete in forno statico, preriscaldato, a 220 °C per circa 15 minuti.

pizzette_pomodoro_5_gusciduovo.jpg

Sfornate le vostre deliziose Mini Pizze Margherita e servitele nel vostro antipasto o aperitivo completandole con una profumata foglia di basilico fresco.

pizzette_pomodoro_7_gusciduovo.jpg

Ricordo che
Io ho realizzato delle piccole margherita, ma voi potete condirle come più vi piace, con pomodoro, mozzarella e cotto, con pomodoro e origano, con le verdure grigliate.
Potete anche realizzarne una versione dolce farcendole con nutella e granella di nocciole.
Le pizzette sono perfette per aperitivi, festa di compleanno, merenda salata o antipasti.
Una volta cotte possono anche essere congelate; basta sistemarle nei sacchetti da freezer.

collaboration:

 

 

 

Annunci

2 Comments Add yours

  1. Quando prepari il festino che vengo a mangiare le pizzette? 😀

    Liked by 1 persona

  2. Gusciduovo ha detto:

    😀 😀 😀 si potrebbe fare…. un pizzetta party tra blogger!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...