Ravioli al Vapore (Jiaozi)

RavioliVapore_gusciduovo_4.jpg

Oggi vi propongo di seguirmi in un viaggio, si va verso oriente con uno dei classici della cucina orientale … una ricetta antica che viene dalla Cina, oggi si va alla scoperta  degli Jiaozi, i classici Ravioli al Vapore.

I ravioli al vapore sono un piatto tipico della cucina cinese. Sono caratterizzati da un sottile involucro di pasta che racchiude un ripieno di carne di maiale, pollo, agnello e verdure. Ne esistono anche versioni vegetariane o di pesce.
La parola Jiaozi indica in Cina il periodo che va dalle 23 e un minuto alle 24 meno un minuto prima della fine dell’anno e l’inizio del nuovo anno. Considerati in Cina un piatto porta fortuna, rappresentano una delle portate principali del cenone di Capodanno. Gli Jiaozi sono sempre accompagnati dalla tipica salsa di soia.

Vi dico subito che io non ho molta dimestichezza con la cucina cinese in genere e oltre al riso alla cantonese e agli involtini primavera non penso di essermi mai spinta oltre… ma questi ravioli mi hanno sempre molto incuriosito, sarà che rappresentano uno dei piatti preferiti dal mio idolo Sheldon Cooper in The Big Bang Theory.

 

 

Sheldon Cooper in The Big Bang Theory.
Vi ho già parlato della
mia passione per le serie TV Americane, (E stasera maratona serie TV… con una delle mie serie preferite...)
seconda solo a quella per la cucina, e spesso le due cose si combinano.
Proprio l’altra sera, mentre rivedevo l’episodio 7 della serie 1 di The Big Bang Theory mi è venuta voglia di sperimentare questa ricetta. Il paradosso del Raviolo al Vapore… il titolo dell’episodio.

E allora se vi piace sperimentare le ricette dal mondo e amate la cucina cinese non potete non provarli almeno una volta. Gli Jiaozi che ho realizzato io avranno un unico tipo di carne nel ripieno, pollo tritato insieme alle verdure, alle spezie e agli aromi.

La caratteristica principale di questo piatto è l’utilizzo della cottura al vapore. La cucina al vapore è decisamente la cucina light per eccellenza. Infatti prevede la cottura degli alimenti con il solo utilizzo del vapore senza l’aggiunta di grassi vegetali o animali riuscendo a mantenere inalterate le sostanze nutritive.

Ingredienti x 15 ravioli:

Per la sfoglia

  • 200 g di Farina 00
  • 100 ml di Acqua
  • 1 pizzico di Sale

Per il ripieno

  • 200 g di carne macinata (petto di pollo)
  • 1 carota
  • scalogno
  • 100 g di verza
  • due cucchiai di salsa di soia
  • zenzero

Procedimento
In una ciotola disponete la farina, versate l’acqua un po’ alla volta e iniziate ad impastare fino ad ottenere una massa omogenea.
Lasciate riposare l’impasto coperto da un canovaccio.
Intanto preparate il ripieno. Tritate finemente la cipolla, la carota, la carne e la verza. Fondamentale la presenza delle verdure, che con il loro contenuto di acqua  permettono al raviolo di cuocere perfettamente all’interno senza risultare troppo asciutto. Aggiungete dello zenzero in polvere o grattugiato fresco e infine due cucchiai di salsa di soia.

Dall’impasto ricavate una sfoglia sottile e liscia e con l’aiuto di un coppapasta tondo ricavate dei dischetti. Disponete al centro di ogni dischetto  un cucchiaino di ripieno, chiudete a metà, creando una mezza luna, prima però ricordatevi di inumidire i bordi  della pasta con le dita bagnate. Questo servirà a sigillare perfettamente i ravioli e ad impedire che il ripieno fuoriesca in cottura.. Per ultimo dovrete creare delle piccole pieghe lungo il bordo del raviolo. Per realizzarle basterà pizzicare la pasta lungo tutto il bordo.

Infarinate i ravioli prima di disporli su di un vassoio in attesa della cottura.

Per la cottura l’ideale è l’utilizzo del cestello di bamboo. Io ho una pentola a vapore d’acciaio, ugualmente funzionante.

Riempite la pentola con acqua e aggiungete un cucchiaino di zenzero. Portate ad ebollizione e aggiungete il cestello rivestito di foglie di verza (in alternativa potete utilizzare della carta forno). Disponete i ravioli sullo strato di foglie e chiudete con il coperchio. I ravioli saranno pronti quando l’involucro inizierà a diventare trasparente, permettendo di intravedere il ripieno. Ma non aprite di continuo il coperchio, perdereste tutto il vapore. Trascorsi i tempi di cottura (15 minuti circa) servite i ravioli caldi come antipasto disponendoli su di un piatto da portata, accompagnati da salsa di soia e bacchette. Quattro ravioli a porzione sono più che giusti. Vanno mangiati caldi e inzuppati nella soia. Gusto unico accompagnato da un indescrivibile profumo di zenzero.

Ricordo che…
Un piatto della cucina orientale di base molto povero, da mangiare senza condimento o solo salsa di soia.
Nella tradizione del capodanno cinese si è soliti inserire una moneta all’interno di uno dei ravioli,   chi la trova avrà tanta fortuna nel nuovo anno.

I ravioli vengono preparati anche in altre occasioni, come matrimoni o nascita di un figlio. Insomma un piatto della festa  per augurare tanta felicità e fortuna.
Gli Jiaozi si possono realizzare anche con la caratteristica forma di fagottino.

Annunci

2 Comments Add yours

  1. La sera del capodanno cinese porta bene mangiare quelli bolliti, si fanno con una tecnica tutta particolare. Però più ne mangi e più dovresti attirarti la buona sorte! Io li adoro, ormai sono diventata velocissima nel prepararli alla maniera cinese!

    Mi piace

  2. Gusciduovo ha detto:

    sai, credo che si servano entrambi in realtà… almeno dalle mie ricerche mi risulta così … bolliti non li ho ancora provati, presto sperimenterò anche questa tipologia di cottura.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...